Sinergie geologiche per l'ambiente
Collaborazione con l’Università di Bologna
Visita guidata all’impianto geotermico della Basilica Palladiana

Nel mese di maggio 2016 in Basilica Palladiana si è tenuta una visita guidata di una delegazione di studenti del Dipartimento di Biologia, Geologia e Scienze Ambientali dell’Università di Bologna dell’Università di Bologna Alma Mater Studiorum. Gli studenti sono stati accompagnati dal Direttore del Dipartimento, Prof. Alessandro Gargini, che ha organizzato un’escursione di 3 giorni in Veneto in visita ad alcuni siti che rappresentano casi di studio interessanti sotto un profilo geologico ed idrogeologico e dal Dr. Roberto Pedron di Sinergeo ha illustrato il funzionamento dell’impianto e dei presidi di monitoraggio.

La Basilica Palladiana, edificio simbolo di Vicenza, ubicato nel centro storico della città, è dotata di un sistema di  climatizzazione connesso con un impianto ad uso scambio termico a bassa entalpia di tipo open-loop (circuito aperto).

L’utilizzo della fonte geotermica a bassa entalpia è finalizzato alla climatizzazione delle sale interne della Basilica Palladiana, dove vengono periodicamente ospitate esposizioni artistiche.

Impianto geotermico a circuito aperto è costituito da una coppia di pozzi (1 pozzo di emungimento e 1 pozzo di reimmissione) entrambi spinti fino alla profondità di circa 45-50 m da piano campagna, al fine di intercettare l’acquifero confinato che soggiace a quella profondità.  La reimmissione avviene nel medesimo acquifero da cui viene estratta l’acqua per il funzionamento dell’impianto.

Presso il sito è stato attivato un monitoraggio della falda unitamente ad altre verifiche e controlli impiantistici con l’obiettivo di massimizzare l’efficientamento energetico dell’edificio.