Sinergie geologiche per l'ambiente
WSP: Water Safety Plan
Piani di Sicurezza dell'Acqua

L’approccio del WSP rivoluziona il concetto di “controllo” dell’acqua potabile (LINK). 

Dal criterio retrospettivo, fondato sulle tradizionali verifiche di conformità dei valori di parametro (direttiva 98/83/CE), si va verso un modus operandi anticipato, basato sulla prevenzione e sulla gestione dei rischi sanitari (direttiva UE 17787/2015) (LINK).
 
Entro il 2025 ogni Gestore del SII ha l’obbligo di sviluppare i Piani di Sicurezza dell’Acqua per la propria filiera idropotabile: il piano dovrà essere infine approvato dall’Istituto Superiore di Sanità (LINK).
 
Oltre alle numerose componenti intrinseche, attinenti ad esempio gli impianti di presa, le reti di collettamento ed i trattamenti, ovvero a quelle accidentali (incidenti, eventi fortuiti, atti vandalici o effrazioni, …), la definizione dell’area “di influenza”  delle captazioni riveste un ruolo primario nella corretta impostazione della matrice del rischio.
 
Sinergeo si occupa da anni di tematiche idrogeologiche quantitative, promuovendo metodiche e tecnologie di analisi finalizzate a superare il sistema di protezione delle prese ad oggi basato sul criterio geometrico (i.e. cerchio di raggio 200 m intorno al punto di captazione di acqua potabile).
 
Nell’ambito delle ricerche messe a punto in questo contesto figurano molteplici studi, che hanno permesso di pervenire ad una delimitazione delle aree di tutela di pozzi e sorgenti (WHPA), improntata sui caratteri idrogeologici degli acquiferi, sui parametri del sottosuolo e su criteri cronologici di stima (i.e. tempi di sicurezza, livelli di protezione differenziati in base al tempo di arrivo dell’inquinamento alla captazione).
 
La effettiva rappresentatività di questa perimetrazione diviene di fondamentale importanza allorchè si debbano incrociare le dimensioni delle aree di produzione idropotabile con la vulnerabilità delle idrostrutture sotterranee e con la  presenza di fonti di pressione antropica sul territorio.
 
La conoscenza delle problematiche idrogeologiche costituisce un presupposto sostanziale per assicurare l’efficacia della prevenzione che i WSP si propongono di ottimizzare.