Sinergie geologiche per l'ambiente
La Provincia di Vicenza affida a Sinergeo un incarico professionale per realizzare un progetto di ricerca finalizzato alla valutazione del rischio riguardante discariche dismesse

Dopo l’espletamento di una procedura negoziata tramite avviso pubblico, l’Amministrazione Provinciale di Vicenza ha infine affidato a Sinergeo un incarico professionale per realizzare un progetto di ricerca finalizzato alla valutazione del rischio residuo riguardante le discariche dismesse negli anni ’80.

Le attività, da organizzarsi in concerto con gli Uffici del “Settore Ambiente – Servizio Suolo Rifiuti” riguarderanno 40 siti distribuiti nel territorio provinciale vicentino.

Secondo il piano di lavoro preliminarmente messo a punto dalla P.A. lo studio si articolerà in due fasi di lavoro:

Fase_1

   a.   consultazione dell’anagrafe dei siti di discarica in esercizio negli anni precedenti all’entrata in vigore della prima normativa in materia di rifiuti (DPR 915/82) e delle relative schede tecniche riguardanti le caratteristiche dei siti, con aggiornamento, ove necessario, delle stesse;

   b.   raccolta ed analisi della ulteriore documentazione tecnica eventualmente presente (progetto dell’impianto e di eventuali presidi ambientali pregressi);

   c.   verifiche tecniche dirette presso ciascun sito per accertare la presenza e la funzionalità di eventuali sistemi di monitoraggio delle acque di falda (pozzi spia);

   d.   progettazione di sistemi di monitoraggio delle acque di falda per i siti sprovvisti di rete di controllo, con localizzazione di nuovi pozzi, definizione delle caratteristiche tecniche e costruttive, scelta degli analiti da ricercare e quantificazione dei costi necessari.


Fase_2

   e.   impiego dei dati acquisiti e rilevati per implementare il modello di analisi del rischio sanitario-ambientale utile per effettuare uno screening e stimare la priorità di intervento tra le situazioni che possono richiedere messa in sicurezza/bonifica e quelle dove il livello di rischio è ritenuto convenzionalmente accettabile (con probabilità di accadimento inferiore a 10-6);

   f.   valutazione dei risultati e messa a punto delle strategie operative in ordine alla necessità di progettare interventi di messa in sicurezza/bonifica, nei casi di rischio immediato e concreto, con quantificazione di massima dei costi necessari alla loro realizzazione.


La tempistica per l’esecuzione dell’incarico è fissata in 12 mesi.